Gas in bombola

Gas in bombola

Una bombola di gpl (gas di petrolio liquefatto) piena deve contenere al massimo l'80% di liquidi e il 20% di vapore. Le bombole ad uso domestico devono essere sempre acquistate presso i rivenditori autorizzati.

Una bombola riempita completamente, infatti, può scoppiare. La verifica della tenuta della valvola può essere effettuata con una soluzione di acqua e sapone.

La bombola dev’essere posizionata lontano da fonti di calore (camini, barbecue...) e in un luogo aerato per favorire il ricambio d'aria.

Se si sente odore di gas bisogna ventilare bene il locale, chiudere il rubinetto della bombola, evitare di provocare scintille, tenendo presente che il gpl è più pesante dell'aria e si distribuisce nella parte più bassa del locale. Per questo è vietato l'impiego delle bombole nei locali interrati e seminterrati, dove potrebbe verificarsi uno scoppio.

La bombola deve rimanere sempre verticale, con il rubinetto in alto. La sostituzione della bombola deve essere eseguita con il rubinetto chiuso. Non bisogna effettuare la sostituzione in presenza di fiamme, scintille o apparecchi elettrici in funzione.

I tubi che sono collegati alla bombola devono essere cambiati ogni 5 anni. La bombola vuota non deve essere gettata o abbandonata, ma va riconsegnata al rivenditore dal quale si acquista la bombola piena.

È estremamente pericoloso, e per questo severamente vietato dalla legge, riempire le bombole dai distributori di GPL per auto o con mezzi artigianali: solo gli stabilimenti autorizzati possono riempire le bombole. Il riempimento abusivo è sanzionato penalmente e con ammenda pecuniaria. La sanzione colpisce direttamente l'utente.

ISTRUZIONI PER L'USO

1) La bombola, qualora non sia sistemata all’esterno, non deve essere collocata in locali o vani a livelli più bassi del suolo, in locali non areati, in prossimità di materiali combustibili, impianti elettrici, prese d’aria, condotti ed aperture comunicanti con locali o vani posti a livello inferiore.

Inoltre, le bombole non devono essere installate:

- nelle camere da letto

- in locali per uso bagno e/o doccia e/o servizi igienici

- in locali classificati con pericolo di incendio (autorimesse, garage, box, ecc.).

La bombola deve essere installata in posizione verticale con valvola/rubinetto in alto.

Per bombole dotate di rubinetto manuale, il dado di raccordo del regolatore di pressione va avvitato verso sinistra in senso antiorario.

2) La bombola ed il tubo flessibile non devono essere esposti a fonti di calore.

3) La sostituzione della bombola non deve essere eseguita in presenza di fiamme, braci o apparecchi elettrici in funzione. Prima di procedere alla sostituzione, assicurarsi che il rubinetto della bombola da sostituire e quello della bombola piena siano chiusi. Per le bombole con valvola automatica non è necessario tale controllo.

4) La guarnizione fra il rubinetto e il regolatore deve essere cambiata ad ogni sostituzione della bombola. Per le bombole con valvola automatica deve essere verificata l’esistenza.

5) Il tubo flessibile di gomma, di lunghezza non superiore a 1,5 m, deve essere di tipo adatto per gpl, marcato UNICIG 7140, va controllato frequentemente e non deve presentare strozzature e stiramenti. Va fissato al portagomma con fascetta di sicurezza e dev’essere sostituito entro la data stampigliata sul tubo stesso come termine massimo di utilizzo.

6) Per l’allacciamento delle apparecchiature di utilizzo incassate in mobili, cucine componibili e similari il tubo flessibile utilizzato deve essere in acciaio inossidabile a parete continua, come prescritto dalla norma UNI CIG 9891, ottobre 1998 (oggi sostituita dalla norma europea UNI EN 14800 ottobre 2007).

7) Dopo ogni sostituzione della bombola, eseguire la prova di tenuta degli allacciamenti con acqua saponata, mai con fiamme. Eseguire successivamente la prova di accensione degli apparecchi di utilizzo.

8) Qualora si avverta odore di gas, chiudere l’erogazione (rubinetto della bombola - per le bombole munite di valvola agire sulla apposita leva del regolatore); ventilare bene l’ambiente tenendo presente che il gpl è più pesante dell’aria e si diffonde rasente al suolo; far controllare l’impianto da personale qualificato.

9) Dopo ogni utilizzo chiudere il rubinetto o la valvola agendo sulla apposita leva del regolatore.

10) Nei locali dove sono in funzione apparecchi a gas deve essere assicurato il continuo ricambio d’aria. Le apparecchiature dotate di tubo di scarico devono essere collegate a canna fumaria che assicuri un buon tiraggio.

11) L’installazione delle bombole singole all’interno dei locali è soggetta alle limitazioni seguenti:

- in locali di cubatura fino a 10mc è esclusa l’installazione di bombole;

- in locali di cubatura oltre i 10mc e fino a 20mc si può installare una sola bombola singola di capacità non maggiore ai 15kg, salvo le limitazioni previste da norme specifiche riguardanti apparecchi utilizzatori provvisti di vano bombola;

- in locali di cubatura oltre i 20mc e fino a 50mc, si possono installare fino a due bombole singole, per capacità complessiva non maggiore di 20kg;

- in locali di cubatura oltre i 50mc si possono installare fino a due bombole singole, per una capacità complessiva non maggiore di 30kg;

- la capacità complessiva della bombole installate all’interno di un’abitazione non deve comunque essere maggiore di 40kg.

12) Le bombole non allacciate, siano esse piene, parzialmente piene, vuote o presunte vuote, non devono in nessun caso essere tenute presso l’utente.

13) Ove sussistono dubbi sulle modalità di installazione rivolgersi a personale qualificato.

14) Le norme per gli impianti a gpl per uso domestico alimentati da bombole sono raccolte nella tabella UNI-CIG 71731 edizione gennaio 1999, con errata corrige ottobre 2000.

Share by: